MOLTITUDINI

Moltitudini (the phase of sound)

Ceramica, Platino, Acciaio

9X9X6 metri

Installazione di 136 zemi in ceramica, smaltate in Platino da Lavinia Sarti, progetto architettonico Laura Montanini. Sponsor ufficiale Antonello Colonna

Elettronica: Paolo Andriolo, Pathos One Pathos Logos

Musica: Wody Allen

 

All’interno del Palazzo delle Esposizioni, un grande cubo in vetro.

Volevo dimostrare fisicamente che l’orecchio umano percepisce la fase dell’onda.

Contemporaneamente dovevo creare la base per l’orchestra Jazz di Wody Allen.

L’ambiente e’ molto risonante, tutte lastre di vetro oppure marmo.

Geometricamente lo spazio e’ immobile, non ha dinamica, le persone si sentono disperse, non si amalgano.

 

Ho creato una matrice di 8 Zemi X 17 file, sospese su un unico cavo in acciaio teso tra travi in alluminio, sospese a 6 metri di altezza.

Ogni 8 Zemi erano pilotate da un amplificatore Pathos e sfasate di 21,17 gradi

 

Laura, grazie al suo incredibile talento di comprendere tridimensionalmente gli spazi, ha studiato un posizionamento diverso per ogni Zemi, giocando sulla riflessione del platino con i vetri esterni.

 

L’evento e’ stato straordinario, la percezione sonora di un onda nello spazio era bellissima, avevo dimostrato la percezione della fase acustica.

Fu talmente bello, che invece di durare 1 giorno, Wody Allen lo volle per l intero mese, che girava il suo film a Roma.